NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
RUBRICA - Passato (quasi) prossimo Stampa E-mail
a cura di Giorgio Stilus


Marzo-Aprile 1989 Sarà forse colpa del riscaldamento globale? Fatto è che ormai da parecchio tempo di fusione fredda non parla più nessuno. Quella stessa fusione fredda che, esattamente 20 anni fa, aveva invece convinto alcune delle firme più autorevoli e rigorose del giornalismo italiano dell’imminenza di una rivoluzione energetica senza precedenti che ci avrebbe presto affrancato dalle fonti dure, dal nucleare e magari dalle stesse rinnovabili. Prometteva il Corriere della Sera del 28 marzo, scomodando la penna di Gianni Riotta e Ugo Amaldi: La fredda che affascina. Entro un decennio le prime applicazioni; potrebbe sostituire carbone, petrolio e nucleare “sporco”. Solo uno dei molti articoli – spesso pubblicati a tutta pagina – che senza indugiare in eccessive cautele in quei giorni imperversavano sulla stampa quotidiana nazionale. (…)

Dai sogni alla realtà, il passaggio è al limite del risveglio agitato. Dopo aver spento l’interruttore del nucleare, l’Italia si riscopre a corto di kWh… ma non di idee luminose per risolvere il problema. E guarda dunque allo shopping sui mercati stranieri come all’unica soluzione indolore e di immediata fattibilità. Divide i ministri l’elettrodotto tra Italia e Urss. Il progetto prevede il contributo di imprese italiane a rammodernare le centrali elettriche sovietiche in cambio di 2 mila MW provenienti dal surplus produttivo […] che giungerebbero in Italia attraverso un elettrodotto che dovrebbe attraversare Ungheria e Jugoslavia (Sole 24 Ore, 23 marzo); L’Enel a corto di chilowattora farà il pieno anche in Turchia. Allo studio un cavo per il trasporto di energia elettrica ad alta tensione (Sole 24 Ore, 24 aprile). Come voler curare un eccesso di colesterolo con una dieta a base di strutto e cacciagione, vista la già eccessiva dipendenza dall’export, più volte e da più parti denunciata. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com