NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Gli "strumenti" che aumentano sicurezza e concorrenza Stampa E-mail

di Massimo Ricci - direttore Mercati Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas


La liberalizzazione del settore dell'energia elettrica e del gas, con la creazione di un mercato concorrenziale, richiede la realizzazione di alcuni presupposti che vanno dalla presenza di operatori di dimensioni sufficienti in grado di essere competitivi rispetto ai soggetti ex-monopolisti, alla trasformazione di coloro che fruiscono del bene/servizio da utenti a clienti (aspetto non secondario e trascurabile, richiedendo un'evoluzione socio-culturale), alla promozione e quindi realizzazione di nuova ed efficiente capacità produttiva, fino alla garanzia per tutti i soggetti della filiera dell'accesso imparziale alle infrastrutture.

Quest'ultimo elermento che vede la rete, sia essa di trasmissione dell'energia elettrica o di trasporto e distribuzione del gas, come l'infrastruttura condivisa da tutti gli utenti del servizio, per cui sono garantite condizioni di libero accesso indiscriminato, è uno dei pilastri su cui si fonda la liberalizzazione e verso cui si è rivolta l'attività del regolatore din dall sua istituzione. E' stato d'altronde anche uno degli aspetti che ha caratterizzato la stessa evoluzione normativa europea, con l'eliminazione delle diverse direttive, poi recepite dalla normativa nazionale, pur con non trascurabili distinguo. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com