COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
Come raggiungere gli obiettivi 20-20-20 nel termoelettrico Stampa E-mail
. . .
.

abstract
in English

.
. . .

di Davide Pagnotta, Romina Salvato e Alessio Notari - Ansaldo Energia




L’obiettivo di questo articolo è quello di fornire un possibile percorso di interventi sul parco termoelettrico necessari per raggiungere gli obiettivi 20-20-20 stabiliti dall’Unione europea. Mediante la creazione di un modello analitico – applicato al “caso Italia” – siamo giunti a due conclusioni: adeguati interventi di aggiornamento sul parco termoelettrico italiano potrebbero condurre alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica di almeno 17 milioni di tonnellate. Inoltre, l’ampia conversione di centrali elettriche in centrali a ciclo combinato, alimentate da gas naturale, può portare ad un ulteriore taglio di 19 milioni di tonnellate.
Se, da una parte, il presente documento valuta un’applicazione dettagliata di questo modello al parco delle centrali termoelettriche italiane e alle principali raffinerie, ciò nondimeno si tratta di un modello sufficientemente generale per poter essere utilizzato come strumento analitico nella maggior parte dei Paesi che devono raggiungere obiettivi ambientali. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com