COOKIE
 
PAUSA-ENERGIA
 
La solita Italia, anche nel sistema Kyoto Stampa E-mail

di Gianguido Piani


Ho letto sul numero 6-2008 di Nuova Energia l’articolo La Direttiva che dà i numeri, a firma Alessandro Pedrini, che mi ha lasciato sconcertato. Riassumendo, l’articolo indica che la nuova politica sul risparmio energetico dell’Unione europea, condensata nella formula 20-20-20, sia irrealizzabile, l’Italia sia stata penalizzata in sede europea nell’assegnazione degli obiettivi di Kyoto e che occorrerebbe rimettere in discussione tali obiettivi.
Dopotutto, così ci viene detto, l’Italia è energeticamente molto più efficiente di altri Paesi; siamo avanti agli altri, quindi che cosa vogliono da noi? In breve, ci vengono riproposti cliché scontati, oltre che errati. L’Italia prima non fa i compiti a casa, poi pretende di passare per prima della classe. Ma procediamo con ordine. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2021 www.nuova-energia.com