NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
E' partita la Borsa elettrica con bugie e parole in libertà Stampa E-mail

di Giuseppe Gatti

Propongo l'istituzione di un premio, riservato ai protagonisti del mercato energetico: il Pinocchio d'oro, da assegnarsi ogni anno il 1 aprile, ricorrenza dell'avvio della Borsa elettrica. Per il 2004 c'è già il vincitore, il GME, che si aggiudica il premio per il cominicato stampa emesso il 31 marzo nel quale annunciava che il prezzo medio giornaliero di Borsa, nel giorno della sua inaugurazione, sarebbe stato di 55 €/MWh. La bugia è clamorosa, perchè in realtà il prezzo medio del 1 aprile è stato di 57,58 euro/MWh e non è differenza da poco. Errore di calcolo? Assolutamente no, piuttosto operazione di disinformatsjia (come si diceva ai tempi dell' Impero del male). Il GME arriva ai suoi 55 €/MWh facendo una media aritmetica dei prezzi offerti nelle 24 ore, ma è di tutta evidenza che questa media non esprime affatto il prezzo medio.  [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com