NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Il prezzo del petrolio vola sopra i 35 dollari/barile: uno scenario di guerra Stampa E-mail

a cura di Drilling

L'unica cosa veramente sorprendente sull'aumento del prezzo del petrolio greggio al di sopra di 35 dollari a barile è la sorpresa degli analisti e della stampa in genere, nonché il clima di sottovalutazione generalizzato del reale livello di gravità della situazione. Basterebbe riguardare la serie storica delle quotazioni dei prezzi degli ultimi trenta anni ed apparirà chiaro che il prezzo del petrolio si è avvicinato al livello di 40 dollari a barile solo in prossimità di scenari di guerra (la guerra Iran-Irak e la prima guerra del Golfo), che avrebbero potuto creare interruzioni dei flussi di approvvigionamento dal Golfo Persico. Oggi siamo nuovamente a ridosso dei 40 dollari/bbl, ma si continua a parlare dell'evento come se ci trovassimo di fronte ad un momentaneo incidente di percorso, causato da qualche Paese Opec, destinato a rientrare nella normalità molto presto e del quale non vale la pena preoccuparsi più di tanto. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com