NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
D'Ascenzi:"Più infrastrutture per incrementare il livello dell'offerta gas sul mercato" Stampa E-mail

di Danilo Corazza

Liberalizzazione e privatizzazione, due termini con i quali anche l'Italia sta facendo i conti da qualche anno. Nel mercato energetico, uno spazio importante è quello occupato dalle locali utilities, i distributori locali (ex-municipalizzate), che vendono oltre 13 miliardi di m3 e servono più di 7 milioni di utenze. Ne parliamo con Mauro D'ascenzi, presidente di Federgasacqua, l'associazione che riunisce circa 420 imprese di servizi pubblici locali dell'energia e del gas.

Come è cambiato per le vostre aziende il mercato del gas?
Il provvedimento ha completamente ridisegnato il settore ponendo gli operatori di tutta la filiera - ma in particolare le aziende distributrici - di fronte alla necessità di affrontare profondi e incisivi cambiamenti sia in termini economici sia organizzativi. La separazione dell'attività di gestione delle reti e degli impianti dall'attività di commercializzazione del prodotto gas è solo uno dei cambiamenti più vistosi. Ma in generale ha costretto le nostre aziende a ripensare per intero le proprie strategie, i propri contatti, gli aspetti gestionali e progettuali..[...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com