NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Albania ad alto potenziale di sviluppo idroelettrico Stampa E-mail

di Alfred Paloka e Angjielin Shtjefni - Università Politecnica di Tirana


da Tirana

L'Albania è una regione prevalentemente montuosa che si affaccia sul mare. Tutti gli studi e le attività di ricerca condotti nel campo dell'energia segnalano in ordine di importanza l'idroelettrico, il carbone, l'olio combustibile e il gas come le fonti primarie di energia per il Paese. Incoraggianti sembrano anche le prospettive per le rinnovabili (eolico e solare). L'Albania è divisa in tre bacini fluviali principali: il primo nella parte nord dell'Adriatico, con i fiumi Drini, Mati e Shkumbini e i loro affluenti; il secondo nella parte sud dell'Adriatico, con i fiumi Devoll, Osumi e Viosa. Il terzo bacino affaccia sul mar Ionio, con i fiumi Bistrica, Tatzat e Kalasa. Le caratteristiche orografiche del terreno, la presenza di montagne, laghi, corsi d'acqua, e la vicinanza con i mari Adriatico e Ionio fanno sì che il tasso di precipitazioni annue sia molto elevato. La media nell'area fluviale è di 1.430 mm/anno, equivalenti a circa 62 miliardi di metri cubi. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com