NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Risorse idriche: un sistema con fiumi di soldi in arrivo Stampa E-mail

di Mimmo Pelegalli

Il 23 luglio scorso il Comitato di Vigilanza sull'uso delle risorse idriche, presieduto da Gilberto Muraro, ha presentato al Parlamento la relazione sullo stato delle risorse idriche in Italia, sulla gestione degli acquedotti ad uso idropotabile e sull'attuazione della legge Galli, che deve implementare il servizio idrico integrato. Dalle 138 pagine di relazione presentate a Montecitorio emergono cinque elementi di analisi, a 10 anni dall'entrata in vigore della legge Galli.
Uno: l'allarme siccità è parzialmente e temporaneamente rientrato. Due: nonostante tutto la riforma del sistema idrico va avanti e compie nuovi passi. Tre: si continua ad assistere al fenomeno dell'affidamento totale o parziale della gestione del servizio idrico integrato a soggetti pubblici, ma la spiegazione è già nel punto quattro: da un'analisi dei Piani d'ambito sin qui presentati e letti dal Comitato, emerge una difficile sostenibilità degli investimenti, appena nascosta da ottimistiche previsioni sull'aumento delle tariffe e delle erogazioni di acqua negli anni a venire. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com