NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Nei conflitti ambientali molte proteste e poche proposte innovative Stampa E-mail

di Elio Smedile


Come ogni volta che le quotazioni del barile di petrolio schizzano all'insù, anche in questo periodo ritorna di attualitàil dibattito sulle alternative alle fonti energetiche fossili tradizionali. La differenza è che oggi con più vigore da più parti si invoca il "revival" dell'opzione nucleare e, si badi bene, non solo in vista dell'avvento più o meno vicino delle tecnologie nucleari "pulite" di domani (per cui si sta lavorando da tempo nei laboratori di tutto il mondo), ma soprattutto per lo sviluppo del nucleare attuale ritenuto affidabile e sicuro.
A sostegno del nucleare sono scesi in pista nomi eccellenti delle Istituzioni nazionali e internazionali, dal Commissario europeo Loyola de Palacio al ministro delle Attività produttive Antonio Marzano, al ministro dell'Innovazione Lucio Stanca. [...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com