NOVITÀ

Abbonati ONLINE!

 
COOKIE
 
Tensioni e pressioni sul mercato petrolifero Stampa E-mail
di Pasquale De Vita, presidente Unione petrolifera italiana

Il mercato petrolifero mondiale continua ad essere scosso da forti tensioni. I cedimenti delle quotazioni in giugno, che sembravano indicare l'avvio di un processo di normalizzazione, sono stati di breve durata. Negli ultimi tre mesi ulteriori impennate hanno portato il livello dei prezzi a toccare nuovi record, non lontano in alcuni momenti dai 50 dollari/barile per il West Texas Intermediate.Le quantità aggiuntive di greggio decise, a più riprese dall'Opec, si sono successivamente rilevate impotenti a fronte di altri fattori rialzisti, in particolare la ripresa della speculazione cartacea, spinta dai fondi di investimento.[...]

L'articolo completo non è disponibile on-line.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la redazione.
Telefono 02 3659 7125 e-mail Questo indirizzo di e-mail è protetto dal spam bots, deve abilitare Javascript per vederlo

 
© 2005 – 2020 www.nuova-energia.com