A UNITED STATES APPROACH TO CLIMATE POLICY

To date, U.S. policy towards climate change has lurched from doing little or nothing to unilateral actions affecting certain industrial sectors but not the entire economy. Some U.S. States have developed cap and trade regimes, but even these are limited primarily to the power sector.
In this short essay, two aspects of this behavior will be addressed. First, what drives U.S. policy towards climate change, and second, in what respects is the approach taken incomplete .

 
COVER STORY

Re Rebaudengo: “Nonostante tutto
rinnovabili oltre le aspettative”

Nuova Energia 5 | 2014 - cover story

Il bilancio energetico del 2014? Non è da bocciare a priori! È questo il pensiero di Agostino Re Rebaudengo, presidente Asja e presidente AssoRinnovabili. “Effettivamente i consumi elettrici sono calati del 3,3
per cento nel periodo gennaio-agosto 2014; e questo non è un buon segnale. In questo contesto si è tuttavia assistito ad un’ulteriore affermazione delle rinnovabili. Si può stimare che le FER siano giunte al 46 per cento della produzione e al 40 per cento dei consumi”.
Quanto alle critiche più ricorrenti nei confronti delle energie verdi, la posizione di Rebaudengo appare molto netta: “Le vere ragioni di una bolletta troppo alta vanno ricercate nella politica energetica degli ultimi 20-25 anni; non certo in come è evoluto il mix negli ultimi due o tre”. E, ancora: “Come AssoRinnovabili siamo sempre stati a favore di una maggiore severità nella concessione degli incentivi e di una riduzione progressiva degli stessi. Inaccettabile è la revisione retroattiva”. Nell’intervista Rebaudengo affronta anche nel dettaglio la scelta di Asja di puntare sulla microcogenerazione, investendo in tecnologia e nell’ammodernamento del sito produttivo di Rivoli. Con un progetto che ha saputo mettere al centro il concetto di Made in Italy.




Sul concetto di “biomassa sostenibile” in ambito europeo si è sviluppata una discussione piuttosto accesa che ha coinvolto molte delle parti in causa, dai produttori agricoli alle associazioni ambientaliste, dalle società petrolifere ai regolatori. Riprendiamo qui alcuni degli aspetti del dibattito in corso.
La diversità di punti di vista presi in esame può portare a un arricchimento delle considerazionie a una sinergia delle conclusioni.

 
GLI EDITORIALI DI NUOVA ENERGIA

Merchant line
in linea
con regole stupide


Chiunque abbia dovuto confrontarsi con le problematiche connesse alla realizzazione di una merchant line, ha toccato con mano come sia più facile costruire una centrale da 1.200 MW o, tutto dire, un rigassificatore da 8 miliardi di metri cubi, che non una linea da
30 chilometri
con una capacità di 100 MW!

Giuseppe Gatti...

Non male
per le rinnovabili
questo LCOE

Le condizioni per essere incisivi e scuotere l’Europa dell'energia ci sarebbero. Sono i risultati
di un recente studio del gruppo di ricercatori dell’Università di Perugia che ha analizzato i costi
di produzione delle fonti rinnovabili
sul territori dell’UE. Il concetto utilizzato è il Levelized Cost
of Energy...

Carlo Andrea Bollino*



RSU in Italia? Urge “trattamento” con il buon senso

Questa volta vorrei occuparmi di rifiuti, in particolare di rifiuti solidi urbani, perché si tratta forse del più drammatico dei paradossi italiani.
Per tutti i Paesi europei, soprattutto quelli del Nord, i rifiuti domestici sono un problema, certamente, ma perfettamente risolvibile. Basta considerarli una risorsa e non una vergogna; basta utilizzarli con intelligenza, recuperando la massima parte di ciò che è davvero riciclabile e sfruttando il rimanente per produrre energia, e non spedirli imballati per bene nel Nord Europa, dove a caro prezzo vengono, appunto, utilizzati con intelligenza.

Chicco Testa*



Stufi di mamma ed ecologia. Nell’ottobre di venti anni fa
il Corriere della Sera pubblicava i risultati di una ricerca Eurisko sulle future tendenze di una società sempre più contraddittoria. Il profilo dell’italiano tipo è tanto crudo quanto amaramente condivisibile: I fatti li preferiscono raccontati come telenovelas, sono sedotti dal linguaggio banale e gridato; la pubblicità appare troppo raffinata per essere apprezzata
da chi è di bocca buona
.
E poi c’è ancora chi si stupisce di come (anche) l’energia fosse trattata con poca propensione all’approfondimento...

 
ITALIA, LA SOLITA CORSA AD OSTACOLI

I primi mesi di quest’anno sono stati caratterizzati da una forte tensione politica su tutti i mercati, soprattutto nel Medio Oriente dove è nato un nuovo Stato, l’Isis. In questa situazione di incertezza politica ed economica, chiunque avrebbe scommesso su un forte rialzo del petrolio. Invece, a sorpresa, il prezzo del greggio...

POLITICA ENERGETICA: POTREBBE INTERESSARTI:
Sicurezza energetica, serve approvvigionamento...
Bioenergie pronte a giocare la partita
Profumo: “Multiutility con molta innovazione”




Il contatto con la Cina di oggi si ha subito, scendendo dall’aereo a Shangai e prendendo il treno a levitazione magnetica (di costruzione tedesca) che porta in città in otto minuti , alla velocità di 430 km/h con un biglietto che costa poco più di 5 euro e con un’attesa di pochi minuti!

SUL TEMA GEOPOLITICA POTREBBE INTERESSARTI:
Il gigante indiano
Più rinnovabili in rete? Sì, cambiando sistema
Nuovo accordo sul clima, si può fare

 
PROSPETTIVE E LIMITI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA

In occasione del recente recepimento della direttiva n. 27 del 2012 (col D.Lgs 102/14 dello scorso 4 luglio) si è riaperto il dibattito sul tema dell’efficienza energetica anche in termini di valutazione del potenziale di risparmio ancora aggredibile, che diversi analisti ritengono enorme, sia a livello nazionale sia europeo.

SUL TEMA INNOVAZIONE POTREBBE INTERESSARTI:
“La ricerca serve se serve al sistema Paese”
Anno accademico nuovo, problemi vecchi
HVDC, tecnologia di punta per lo sviluppo della rete




Morgan Stanley ha recentemente presentato al DoE degli Stati Uniti una richiesta per la costruzione di un terminal di esportazione di gas naturale. Non si tratta dell’ennesima richiesta di un impianto a LNG; per la prima volta si chiedono permessi per un terminal di CNG...

SUL TEMA OIL&GAS POTREBBE INTERESSARTI:
Più forte la competitività del gas in Europa
In mare il GNL può muoversi con molto trasporto
“Prezzo e ambiente, il GNL si fa strada”

 
Nuova Energia è di proprietà di Editrice Alkes
Via Mameli, 17 - 20129 Milano (MI) - tel 02 36597125 - fax 02 36597124 - p.i. e c.f. 03781420967
© Nuova Energia 2011. Tutti i diritti riservati.